corsi

Il corso è indicato per le problematiche di lombalgia, sciatalgia e cervicalgia o per coloro che svolgono un’attività lavorativa prevalentemente sedentaria.

È indirizzato ai pazienti che soffrono di dolore cronico (oltre i 3 mesi) nei diversi distretti corporei.

Sport-Rehab-Center

Particolarmente indicato per coloro che praticano poca attività fisica o che hanno una vita e un’attività lavorativa sedentaria. Molto indicato anche per gli sportivi, per migliorare elasticità, flessibilità, riduzione della fatica e degli infortuni.

Indicato per coloro che fanno poca attività fisica o che hanno una vita e un’attività lavorativa sedentaria, per gli sportivi e per coloro che soffrono di lombalgia, sciatalgia e cervicalgia.

Pilates-sport-rheab-center

Pilates Terapeutico

Il metodo di Joseph Pilates si propone di migliorare la percezione e il controllo motorio della muscolatura profonda dell’addome, educare all’utilizzo della respirazione diaframmatica e nel frattempo proporre esercizi che includano una componente di allungamento assiale.
La letteratura scientifica ha mostrato che l’efficacia del metodo Pilates nel ridurre il dolore e, di conseguenza, migliorare l’equilibrio e la capacità funzionale, deriva dal fatto che gli esercizi sono incentrati sui muscoli stabilizzatori del tronco.  

Bibliografia
1. Wells C, Kolt GS, Bialocerkowski A. Defining Pilates exercise: a systematic review. Complement Ther Med. 2012;20(4):253–262. doi:10.1016/j.ctim.2012.02.005.
2. Cruz-Díaz D et. al. Effects of a six-week Pilates intervention on balance and fear of falling in women aged over 65 with chronic low-back pain: A randomized controlled trial. Maturitas. 2015;82(4):371–376. doi:10.1016/j.maturitas.2015.07.022
3. Joyce AA, Kotler DH. Core Training in Low Back Disorders: Role of the Pilates Method. Curr Sports Med Rep. 2017;16(3):156–161. doi:10.1249/JSR.000000

esercizio terapeutico

La Terapia con Esercizio Medico (MET) è una forma di trattamento del dolore messo a punto da Oddvar Holtens che si basa sulle più recenti evidenze scientifiche in ambito neurofisiologico.

Il criterio di Oddvar Holtens è stato accettato dal Sistema Sanitario e dall’Amministrazione Assicurativa Sanitaria Norvegesi già nel 1967.

Il paziente si allena in modo da stimolare i differenti sistemi corporei come quello neuromuscolare, articolare, circolatorio e respiratorio. Per raggiungere questo effetto, la riabilitazione inizia con posizioni specificamente adatte, con una quantità definita di ampiezza di movimenti e con un carico appropriato.

Bibliografia

1. Lorås H, Østerås B, Torstensen TA, Østerås H. Medical Exercise Therapy for Treating Musculoskeletal Pain: A Narrative Review of Results from Randomized Controlled Trials with a Theoretical Perspective. Physiother Res Int. 2015;20(3):182–190. doi:10.1002/pri.1632.
2. Torstensen T et al. How does exercise dose affect patients with long-term osteoarthritis of the knee? A study protocol of a randomised controlled trial in Sweden and Norway: the SWENOR Study. BMJ Open. 2018;8(5):e018471. doi:10.1136/bmjopen-2017-

esercizio-terapeutico
stretching-fisioterapia

corso di stretching

Dietro lo Stretching si cela lo Yoga, una tra le più antiche forme di educazione fisica. Lo Yoga scaturisce dalla ricerca del colloquio con se stessi per raggiungere la totale armonia dell’Universo.

I contenuti filosofici e meditativi originari, a contatto con la cultura Occidentale, si vanno a perdere, ma lo stretching è una ginnastica che istintivamente viene praticata da tutti gli esseri viventi (ad esempio un bimbo che si sveglia tende le braccia verso l’alto ed inarca la schiena).

I benefici dello stretching sono molteplici: riduce la tensione muscolare, migliora la coordinazione e la propriocezione, previene traumi muscolari e tendinei, migliora l’escursione articolare. 

Bibliografia

1. Palmer TB et al. Acute effects of static stretching on passive stiffness and postural balance in healthy, elderly men. Phys Sportsmed. 2018;46(1):78–86. doi:10.1080/00913847.2018.1421396.
2. Freitas SR et al. Stretching Effects: High-intensity & Moderate-duration vs. Low-intensity & Long-duration. Int J Sports Med. 2016;37(3):239–244. doi:10.1055/s-0035-1548946.
3. Thomas E et al. The Relation Between Stretching Typology and Stretching Duration: The Effects on Range of Motion. Int J Sports Med. 2018;39(4):243–254. doi:10.1055/s-0044-101146.

CORSO DI SPINE MOBILITY

L’80% della popolazione ha, almeno una volta nella vita, un episodio di lombalgia ed il dolore cervicale affligge il 30-50% delle persone.

Le cause di tali problematiche sono spesso multifattoriali, ovvero, non vi è una singola causa scatenante, come un trauma o un incidente. Posture scorrette, movimenti ripetitivi, stress, sedentarietà e molto altro generano quella sensazione di dolore per molti familiare.

Il corso, attraverso esercizi specifici, aiuta a ritrovare il movimento corretto e l’armonia delle curve fisiologiche della colonna vertebrale, in modo che il carico e lo stress tissutale si distribuiscano in maniera ottimale, consentendo una vita più lunga e attiva non solo alla nostra colonna ma a tutto il nostro corpo.

Bibliografia

1. Taniguchi M, Tateuchi H, Ibuki S, Ichihashi N. Relative mobility of the pelvis and spine during trunk axial rotation in chronic low back pain patients: A case-control study. PLoS One. 2017;12(10):e0186369. Published 2017 Oct 17. doi:10.1371/journal.pone.0186369.
2. Heneghan NR et al. What is the effect of prolonged sitting and physical activity on thoracic spine mobility? An observational study of young adults in a UK university setting. BMJ Open. 2018;8(5):e019371. doi:10.1136/bmjopen-2017-019371

Spine-mobility